Guida all’acquisto e confronto fra macchine fotografiche Polaroid & Fujifilm: 2017

Buongiorno a tutti e benvenuti sul mio sito, dedicato esclusivamente a macchine fotografiche istantanee. Io sono Emilia, una nomade digitale che vive al massimo e che si innamora delle macchine fotografiche istantanee sempre di più, per la precisione ogni volta che fa una foto! Potete conoscermi meglio cliccando su questo link

Ho creato questo sito per condividere la mia passione. Qui vi voglio dare alcune mie opinioni e alcuni consigli sulle migliori macchine fotografiche istantanee (Polaroid o Fujifilm). Ogni apparecchio, infatti, possiede caratteristiche diverse e ben definite.

Tabella comparativa delle migliori macchine fotografiche istantanee (Polaroid o Fujifilm)

Modello Dimensioni (L x l x h) Pro Contro Prezzo
Fujifilm Instax Mini 8 Fujifilm-Instax-Mini-8 opinione 6,8 x 11,6 x 11,8 cm - Compatta/ robusta - Buon sensore di luminosità - Buona qualità - Look - Rapporto qualità-prezzo! - Flash poco potente € Comprala subito !
Fujifilm Instax Mini 9 fujifilm-instax-mini-9-a buon mercato 11,6 x 6,8 x 11,8 cm - Buona qualità delle foto - Robusta - Funziona tramite batteria ricaricabile - Specchio per selfie - Modalità macro ottima - Manca il flash manuel - Teme la bassa luminosità € Comprala subito !
Fujifilm Instax Mini 90 Neo fujifilm-instax-mini-90-neo-classic-comparativo 5,7 x 9,2 x 11,3 cm - Look vintage - Facile da trasportare - Facile da usare - Eccellente qualità delle foto - Batteria ricaricabile - Manca il punto di riferimento sul mirino - Prezzo un po' elevato €€ Comprala subito !
Polaroid Snap Polaroid Snap 16,8 x 15,2 x 4,8 cm - Stampante Zink economica - Filtri personalizzabili - Memory SD - Timer disponibile - Batterie integrate - Prezzo un po' caro - Non si possono scegliere le foto da stampare €€ Comprala subito !
Polaroid Z2300 Z2300-polaroid-opinione 11,8 x 7,6 x 3,5 cm - 5 colori disponibili - Zoom x6 - Memory SD - Fonction retardateur - Diversi filitri disponibili - Un po' troppo pesante - Qualità ottica €€€ Comprala subito !
Polaroid PIC 300 prova-pic-300 12,1 x 6,4 x 12,6 - Robusta e facilmente trasportabile - Impostazioni intuitive - Buona qualità - L'angolo diverge un po' con l'obiettivo - Grilletto anteriore poco ergonomico € Comprala subito !

Tutto ciò che c’è da sapere sulle Polaroid di nuova generazione ovvero sulle macchine fotografiche istantanee

In realtà il termine Polaroid si riferisce a una macchina fotografica istantanea, che stampa delle foto immediatamente subito dopo aver premuto il pulsante di scatto. Questo genere di tecnica viene chiamato fotografia con pellicola “argentata” poiché la foto è stampata immediatamente, direttamente sulla pellicola.

Le Polaroid erano molto popolari fra gli anni ’80 e gli anni ’90, prima dell’avvento della fotografia digitale. L’avvento di quest’ultima ha scosso il mercato e causato un veloce declino delle macchine fotografiche istantanee, al punto da convincere Polaroid a cessarne la produzione nel 2007.

Qualche anno dopo – nel 2011 – e per la gioia degli appassionati, le macchine fotografiche istantanee sono riapparse sul mercato e sono riuscite a conquistare moltissime persone, stanche del digitale. Polaroid – quindi – propone nuovi modelli, ma anche altri produttori si sono lanciati nella fabbricazione di macchine fotografiche istantanee poiché i diritti detenuti dal marchio Polaroid, in base a un brevetto registrato in passato sono cessati .

In un’epoca in cui la fotografia digitale è effimera ed è destinata a consumarsi nei social media e a scomparire nel giro di qualche giorno, la fotografia istantanea rappresenta un oggetto fisico, che possiamo conservare e che avremo piacere di guardare ogni tanto. La fotografia istantanea permette alla foto di tornare alla sua funzione principale: permettere ad ognuno di noi di conservare foto del passato in un album dei ricordi!

Con le nuove tecnologie certi modelli sono degli ibridi fra digitale e Polaroid, ci permettono di salvare le foto su memory card e di non stampare quelle che non ci interessano. Altri apparecchi, invece, sono completamente retrò e non ci permettono di salvare nulla. La foto viene stampata così come viene scattata e non viene salvaguardato nemmeno un negativo: buona la prima!

Come funziona?

Una macchina fotografica istantanea utilizza dei pacchetti di pellicole a emulsione che raggruppano dei composti chimici necessari alla stampa di una foto. La maggior parte delle pellicole comprende un negativo che cattura l’immagine e uno strato positivo che produce la stampa finale. Lo sviluppo si produce quando la foto è stata presa ed esce dall’apparecchio. Passa – quindi – dal bianco al colore.

Oggi, però, i nuovi modelli ci permettono delle stampe istantanee, l’immagine si stampa immediatamente a colori.

In entrambi i casi bisogna cambiare gli strati di pellicole quando finiscono. La maggior parte dei pacchetti comprende 10 strati ovvero 10 fotografie. Possiamo trovare questi pacchetti presso tutti i venditori specializzati o semplicemente su internet.

Non c’è niente di più semplice che scattare una foto! Basta posizionare l’occhio nel mirino per inquadrare bene ciò che si vuole immortalare e poi premere il pulsante. Certi modelli propongono alcune funzioni di tipo “paesaggio” o “ritratto” per aggiustare meglio l’apparecchio in base al tipo di foto desiderata. Ovviamente ci sono meno opzioni rispetto alle macchine fotografiche digitali, ma questo fa parte del fascino delle macchine fotografiche istantanee: bisogna concentrarsi, controllare la luce… insomma una vera e propria arte!

Quando usare le macchine fotografiche istantanee?

Se amate la fotografia, allora una Polaroid è un apparecchio complementare. Non potrà sostituire la vostra fotocamera digitale che vi permette di reagire più rapidamente, di essere più precisi e di sapere esattamente che foto scatterete.

Una macchina fotografica istantanea sarà utile per immortalare un momento, una foto di gruppo unica, allo scopo di completare un album o di esporre una foto a casa vostra. Vi permetterà di fare un regalo, durante un matrimonio ad esempio. Scattare una foto istantanea, un po’ vintage –  e offrirla qualche minuto o qualche ora dopo lo scatto – farà emozionare gli sposi!

A meno che disponiate di un budget illimitato e di pellicole a volontà, non dovreste abusare della vostra Polaroid come fate con le macchine fotografiche digitali. Dovreste scattare una o due foto durante le occasioni importanti, ma saranno foto davvero uniche.  E il loro “valore” sarà cinquanta volte superiore rispetto a tutte le altre foto che avrete scattato con la fotocamera digitale. Si tratta davvero di due tecniche e di due utilizzi molto diversi.

Perché comprare una macchina fotografica istantanea?

Tutti gli appassionati di fotografia vi diranno che si tratta di un’arte e questo è ancora più vero quando si tratta di foto istantanee. Non si scattano centinaia di foto destinate ad essere selezionate, non si tratta di riempire il computer di foto destinate a non essere mai visionate ed è questa la forza della fotografia istantanea.

Ogni fotografia è unica e si prende del tempo prima di premere il pulsante, allo scopo di realizzarla nel miglior modo possibile. Si tratta di un buon modo per rilassarsi, molto diverso rispetto all’abitudine di scattare così tante foto da non sapere più dove trovarle e da dimenticarsene subito dopo averle scattate.

Con una Polaroid la foto è eterna. La si dimenticherà – forse – per qualche tempo in fondo a una scatola, ma la si ritroverà sempre con grande piacere. Una foto digitale – a meno che non siate molto molto attenti – finisce per perdersi: le chiavi USB e le memory card sono destinate ad essere smarrite o a non funzionare più, proprio come il vostro computer che contiene migliaia di foto. Quelle della vostra Polaroid, invece, saranno visibili anche nei prossimi cinquant’anni e voi stessi potrete mostrarle ai vostri nipoti, come – probabilmente – i vostri nonni hanno fatto con voi.

Le foto della vostra Polaroid sono fatte per essere condivise nel mondo reale e non sui social media. E’ molto meglio passarsi le foto durante una serata fra amici piuttosto che passarsi un tablet e cercare – inutilmente – una foto di cui si parlava qualche minuto prima. Tutto ciò permette dei momenti di condivisione reali, molto più veri in un mondo sempre più digitalizzato.

Quali sono gli errori da non commettere quando si utilizza una Polaroid?

Quando compriamo una macchina fotografica – che sia istantanea o digitale – si ha sovente un’idea in testa: provarla il prima possibile. Con una macchina digitale non ci sono problemi, ma con una macchina fotografica istantanea bisogna stare più attenti e capire il suo funzionamento per non sprecare le pellicole. Rischiamo di trovarci delle foto sfocate, sbavate o troppo scure e di rimpiangere il nostro acquisto anche se l’apparecchio è perfettamente funzionante: siamo noi che sbagliamo! Ecco qualche errore da evitare per prendere rapidamente confidenza con il vostro nuovo giocattolo!

  • Coprire sempre l’istantanea durante il suo sviluppo. La foto esce bianca – almeno nella maggior parte delle macchine fotografiche istantanee – e i colori appaiono dopo qualche minuto (in genere 4-5 minuti), questo è il momento in cui si compie la fase che chiamiamo sviluppo. Attenzione: è importante proteggere la diapositiva dalla luce durante questa fase poiché si rischia – se la luce è troppo potente – di avere una foto troppo luminosa o addirittura completamente bianca. Mettiamo, quindi, la nostra foto in un angolo buio e – soprattutto – non dobbiamo scuoterla. E’ un errore che si commette troppe volte: agitare la diapositiva per velocizzare l’asciugatura della foto! Quest’azione vi farà guadagnare al massimo qualche secondo, ma rischiate di provocare una sbavatura fra i colori. Se volete mangiare una pizza e quest’ultima è troppo calda, non la mettete nella scatola per scuoterla: ecco, non fatelo nemmeno con la vostra dispositiva istantanea. Bisogna lasciare trascorrere un po’ di tempo prima di poter contemplare una foto di buona qualità!
  • Non mettete la vostra foto su un apparecchio che emette calore per farla seccare più rapidamente. Si tratta di un errore corrente, che non è solamente inutile, ma rischia anche di provocare una brutta tinta arancione alle vostre foto o di far sbavare tutti i colori. I colori seccano naturalmente a temperatura ambiente – circa 18°-20°. Una temperatura troppo alta rallenta l’asciugatura della foto, non serve a nulla usare un apparecchio che emette calore per guadagnare tempo!
  • Non ostruite il flash automatico. Una macchina fotografica istantanea ha bisogno di una certa luminosità affinché la qualità della foto sia ottimale. Se le foto sembrano troppo chiare non è colpa del flash, ma piuttosto di un cattivo sviluppo. Non è mai utile ostruire il flash con il nastro adesivo, questa azione non vi permetterà mai di ottenere una qualità superiore.

Per concludere cercate sempre di trovare il tempo per leggere le istruzioni dell’apparecchio. Non sono troppo lunghe e ciò vi permetterà di utilizzarlo in maniera ottimale. I pacchetti di pellicole non sono gratis e ogni foto avrà un suo costo, non vale la pena sprecarle per pigrizia o per troppa fretta!

Per concludere

Scegliere una Polaroid (o un’altra macchina fotografica istantanea) significa scegliere la verità! Non si può barare con una macchina fotografica istantanea, le foto rifletteranno la realtà e il momento esatto dello scatto! Sono dei ricordi, tangibili e reali, che ci seguiranno per tutta la vita!

Una Polaroid non può sostituire una macchina fotografica digitale, ma la può integrare ottimamente. Rappresenta uno strumento totalmente diverso e soprattutto senza tempo, che crea delle immagini reali che non si smetterà mai di rivedere con piacere. Possiamo anche aggiungere qualche parola sul lato posteriore della diapositiva, così la nostalgia sarà ancora maggiore quando – dopo qualche anno – riguarderemo i nostri scatti!